A che prezzo?

In questi giorni si ricorda la figura di Enrico Berlinguer. Anche il PD, erede (si fa per dire) del PCI, ne parla apparentemente senza vergogna. Nel 1984, prima della disgrazia, Berlinguer era impegnato nella nuova battaglia, impegnato contro la “mala politica“, si era accorto del grande problema di Etica che stava contaminando l’agire politico e la res publica.

Oggi, il PD, appoggia e candida nelle sue file (alleato, affiliato o come volete) un signore, tal De Luca, che proferisce simpatiche frasi come: “Saviano inventa camorra per lavorare” (dal FQ). Il PD, nella narrativa Renziana, in Campania ha vinto.

Vinto cosa?

A che prezzo?

Chissà cosa direbbe oggi Enrico Berlinguer, non di De Luca (con lui il problema non sarebbe esistito), ma delle commemorazioni e ricordanze che il PD targato Renzi oggi fa della sua figura e della sua memoria?

L’eredità di Enrico Berlinguer ormai nel PD non ha spazi.

Ci sono principi etici, l’onestà ad esempio, che non hanno prezzo!

Ciao

FM

Leave a comment

Filed under opinions

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s